AREA PAZIENTI AIOP
Ti potrebbe interessare:

Mi è stato consigliato di sostituire diverse vecchie protesi, perchè mi procurerebbero il mal di schiena: è la soluzione giusta?

No. La teoria in base alla quale problemi di masticazione possano determinare disturbi ad altri distretti del corpo...

La rubrica su Starbene
Autore:
AIOP - Area pazienti

Il dentista mi ha appena messo un ponte e, in quella zona, mi sanguinano le gengive: qual'è il problema? Cosa devo fare?

Non è normale che le gengive sanguinino, neanche se è stato appena fatto un lavoro dentistico...

La rubrica su Starbene
Autore:
AIOP - Area pazienti
Argomento: La rubrica su Starbene
Autore: AIOP - Area pazienti

Vicino alla gengiva si vede un brutto orlo scuro. Per coprirlo mi hanno consigliato una capsula in zirconia, può essere tossica?

Autore: Massimo Soattin
Dirigente AIOP Sezione Odontotecnica

Dipende da dove arriva e se ha tutte le garanzie di legge. La zirconia infatti è il materiale ceramico oggi più utilizzato per fare le protesi, o capsule, come scrive lei. Si tratta, chimicamente, di un "biossido di zirconio", un composto dello zirconio presente in natura. Quello utilizzato in campo dentale è il prodotto di trattamenti chimici specifici, che hanno lo scopo di renderlo biocompatibile, e quindi utilizzabile sui pazienti. L'odontotecnico, che costruisce la protesi, in Italia deve reperire il materiale da aziende certificate che rilasciano, assieme al prodotto, schede tecniche e di sicurezza rispondenti alla normativa ISO 6872 (definisce i parametri per la valutazione, fra le altre cose, dell'innocuità del prodotto, e quindi se è adatto ad essere inserito nella bocca del paziente). Non solo: da noi l'odontotecnico è anche tenuto a seguire severi protocolli di lavorazione, deve ottemperare alle norme della direttiva 2007/47/CE e accompagnare la protesi che ha realizzato con una Dichiarazione di Conformità, che deve essere sempre in possesso dell'odontoiatra e che il paziente può richiedere. Si tratta di una sorta di carta d'identità della protesi riportante procedure, protocolli seguiti e rintracciabilità dei lotti dei materiali utilizzati. Attenzione però: questi obblighi, così rigidi in Italia, non sono presenti nei paesi dell'Est, meta troppo frequente del turismo odontoiatrico.

Cerca Socio Aiop:
Iscriviti alla newsletter

Se vuoi essere sempre aggiornato sugli argomenti trattati su questo sito, iscriviti alla newsletter.